ITA   ENG      

Lombardia: terra bagnata dal Fiume Po

Visitporiver - Regione LombardiaIl territorio lombardo si caratterizza per la ricchezza del patrimonio artistico delle sue città, testimoni di secoli di storia e di cultura, paesi e centri d’arte, che hanno reso grande questa Regione e l’Italia intera.

Ma all’importanza di questo territorio ha contribuito sicuramente anche il Po, che giunge dal Piemonte e accresce qui la sua portata grazie alle confluenze del Tanaro e del Ticino, oltre che degli altri affluenti di sinistra Lambro, Adda, Oglio, Mincio e fiumi minori.
A sud di Pavia, con una portata di oltre 500m3/s, il Po inizia a fare spazio nel suo letto alle imbarcazioni, anche di grandi dimensioni.

Po di Lombardia, il portale della Regione che unisce le province bagnate dal Po tramite itinerari navigabili, ha proprio l’obiettivo di tracciare un filo conduttore tra le province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova, accomunate per ovvie ragioni geografiche da storie e culture loro tipiche.

Paludi, lanche, bodri, golene, ma anche boschi, campagne coltivate e tutto il sistema di torrenti e canali rivestono un’importanza cruciale per tutti il territorio regionale e nazionale.
Ma lo stesso Po che funge da conduttore fra queste province funge anche da linea di confine tra Lombardia ed Emilia-Romagna per centinaia di km nella parte meridionale della Regione.

Al di sopra dell’area che comprende le province rivierasche si può trovare un ambiente completamente diverso da quello pianeggiante della parte meridionale; più si sale verso nord più ci troviamo in un fitto intreccio di fiumi e torrenti, emissari ed immissari dei Laghi di Garda, Como e Iseo per citare i maggiori, i quali a loro volta faranno confluire le loro acque nel Po.

Le Alpi che cingono dall’alto la Lombardia fanno da cornice ai meravigliosi paesaggi di laghi e fiumi immersi nelle montagne. Ventiquattro sono i parchi che la Regione ha deciso di tutelare e salvaguardare per via delle loro bellezze faunistiche e floristiche. Il Parco dell’Adamello, incastonato nelle Alpi Retiche, e il Parco dell’Alto Garda Bresciano con le caratteristiche rocce a strapiombo nel lago, sono anche oggetto di grande interesse europeo, dato che hanno ottenuto la Carta Europea per lo Sviluppo Sostenibile nelle Aree Protette.
Già guardandola sulla cartina la Lombardia mostra la sua natura multi sfaccettata. Divisa quasi equamente in tre zone dall’alto al basso, con i laghi e le sorgenti dei fiumi al nord, tutto sembra muoversi verso sud, quando le acque di fiumi e laghi si riversano nel Grande Fiume.

 

Foto